Home page note sull'autore i libri link acquista contatti

i libri di Massimo Recchioni sulla storia "scomoda": dalla lotta partigiana al Nord e nelle borgate romane alla restaurazione del dopoguerra, dai processi politici all'esilio in Cecoslovacchia...



Francesco Moranino, il Comandante "Gemisto"
La criminalizzazione della Resistenza

Derive Approdi, 2021

Francesco Moranino, il comandante partigiano «Gemisto», fu tra i protagonisti della guerra di Liberazione e il piu' giovane componente dell'Assemblea Costituente. Ricopri' inoltre la carica di sottosegretario alla Difesa nel terzo governo De Gasperi, l'ultimo di «unita' nazionale» prima del piano Marshall. Nel 1948 fu rieletto deputato, ma fu presto coinvolto in un'inchiesta per l’omicidio, avvenuto nell'inverno 1944, di cinque civili sospettati di spionaggio e delle mogli di due di essi. Moranino, assai poco fiducioso nella giustizia, espatrio' in Cecoslovacchia. La sua travagliata vicenda infiammo il dibattito politico e si trascino' per molti anni tra rielezioni parlamentari, una nuova autorizzazione a procedere del 1955 e il conseguente processo con la condanna all’ergastolo. Moranino non usufrui della grazia concessa dal Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat nel 1964, ma rientro' in Italia solo due anni dopo, quando gli eventi per cui era stato condannato furono riconosciuti come azioni di guerra. Questa nuova edizione, dopo la prima del 2013, contiene approfondimenti sul processo e sulla situazione italiana nel pieno della «Guerra fredda».